Sono stati 139 gli incendi boschivi divampati ieri in tutta Italia a impegnare i mezzi e il personale del Corpo forestale dello Stato. La Campania con 32 roghi e il Lazio con 25 sono le regioni più colpite dalle fiamme, seguono la Calabria e la Toscana con 12, la Puglia e la Basilicata con 11 e l’Abruzzo con 6.

Le province che hanno registrato il maggior numero di incendi sono Salerno con 10, Avellino con 11, Roma e Frosinone con 7, Potenza e Cosenza con 6 roghi.

In particolare si segnala che risulta ancora attivo il rogo divampato nel Comune di Montecorvino Rovella in provincia di Salerno, sul posto stanno ancora lavorando le squadre a terra della Forestale per sedare le fiamme. Nel Lazio i Comuni più colpiti dalle fiamme sono stati S. Apollinare e Esperia, in provincia di Frosinone, ancora attivo il rogo divampato nei Comuni di Artena e Petrella Salto.

Oltre agli interventi nell’ambito della flotta aerea di Stato, il Corpo forestale dello Stato è intervenuto con propri elicotteri su 21 incendi.Sono pervenute al Numero di Emergenza Ambientale 1515 un totale di 263 segnalazioni di incendi. Nell’arco della giornata il Corpo forestale dello Stato è stato impegnato con 321 pattuglie operative antincendio ed ha effettuato 88 controlli sul territorio.

Il Corpo forestale dello Stato ricorda il numero di emergenza ambientale 1515, gratuito e attivo tutti i giorni 24 ore su 24, al quale ogni cittadino può segnalare la presenza di incendi o di eventuali incendiari che danno fuoco ai boschi e danneggiano il nostro patrimonio naturale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati