Dopo il sequestro avvenuto nel litorale di Modica (RG) (vedi articolo GeaPress), nuovo intervento della Stazione navale della Guardia di Finanza, questa volta nella diga foranea del porto di Ancona. Oggetto del sequestro sono stati ben 800 chilogrammi di cozze, rinvenute a bordo di una piccola imbarcazione. Per il pescatore una sanzione di 4000 euro oltre alla comunicazione all’Autorità Marittima per l’applicazione dei punti di penalità sull’attività di pesca. Tutti i mitili sono stati reimmessi in mare.

L’intervento è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì. L’imbarcazione, per eludere i controlli, era a luci spente.

Nello stesso porto, zona Mandracchio, la Guardia Costiera lo scorso agosto aveva intercettato un pescatore sportivo il quale, nella propria imbarcazione, è stato trovato in possesso di 200 chilogrammi di cozze.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati