lipu
GEAPRESS – Un incontro cordiale e molto proficuo quello svoltosi stamani tra la LIPU ed  Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando. Ad avviso della LIPU, “un Ministro che ha voglia di agire su temi importanti e rilanciare un forte ruolo del Ministero dell’Ambiente“.

Oggetto dell’incontro la legalità ambientale ed il problema del bracconaggio.

Abbiamo illustrato al Ministro – ha dichiarato il Presidente LIPU Fulvio Mamone Capria – non solo l’importante lavoro che la LIPU svolge da anni per la conservazione della biodiversità, ma anche le grandi priorità ed emergenze da affrontare in tema di tutela degli uccelli e della natura“. Tra gli argomenti affrontati la difesa della rete Natura 2000 e dal suo completamento in ambiente marino, il Piano europeo per gli uccelli marini e la risposta da dare alla procedura di infrazione sulle deroghe. Un fenomeno, quest’ultimo che si collega alla possibilità di una nuova condanna all’Italia da parte della Corte di Giustizia.  Da evitare, secondo la LIPU, ma senza dimenticare la spinosa questione della legalità ambientale e in particolare del bracconaggio.

Il Ministro – prosegue il Presidente LIPU – ha colto molto positivamente questi spunti e rilanciato, ad esempio annunciando l’istituzione di un gruppo di lavoro sull’applicazione della Direttiva Uccelli. Abbiamo inoltre particolarmente apprezzato – conclude il Presidente Mamone Capria – l’intenzione del Ministro di porre ai primi punti della propria agenda la ripresa del disegno di legge contro il consumo del suolo presentato dal precedente governo, sul quale sin da ora garantiamo il convinto appoggio della LIPU”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati