Sul sequestro delle gabbie di tonni avvenuto nei giorni scorsi a Vibo Valentia (vedi articolo GeaPress) interviene la LIPU di Reggio Calabria. Con una lettera inviata al Sostituto Procuratore della Repubblica di Vibo, dott. Garofalo, titolare del procedimento, il Responsabile LIPU di Reggio, dott. Giovanni Malara, chiede che i 750 tonni detenuti nell’ìmpianto abusivo ora sequestrato, possano essere liberati.
Il tonno rosso, specifica la LIPU, è una specie minacciata di estinzione e probabilmente quelli di Vibo sono frutto di una attività illecita.