ricci sequestro
GEAPRESS – Intervento della Direzione Marittima di Olbia, su tutto il territorio nord della Sardegna. La Guardia Costiera di Alghero è stata impegnata dal periodo natalizio fino al 19 dicembre scorso nei controlli sulla pesca eseguiti sia in mare che nel corso della commercializzazione a terra.

Ad essere attenzionata è stata, tra l’altro, la pesca del riccio di mare nei fondali della Riviera del Corallo.

Dodici le sanzioni amministrative elevate per un totale pari a 16.000 euro. Oltre 1800 ricci sono così finiti sotto sequestro. Si tratta di circa 60 chilogrammi di echinodermi ma da segnalare anche  il sequestro di oltre due tonnellate di polpa di riccio che sarebbe stata lavorata senza la prevista etichettatura. Ad essere sottratti ai pescatori diportisti   sono poi 4,5 chili di pescato vario. Sotto sequestro anche diverse attrezzature subacquee non utilizzabili per la pesca.

La Guardia Costiera ha infine sottolienato i rischi che incorrono gli eventuali consumatori nell’assumere pescato privo di tracciablità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati