GEAPRESS – Subito risolto il caso sollevato stamani da Rita Dalla Chiesa nel corso della trasmissione televisiva Forum. Nelle campagne di Alcamo (TP), veniva denunciata la presenza di due cani legati ad un albero. Così riferiva, infatti, una signora che si era messa in contatto con la trasmissione.  L’inidonea condizione di detenzione, a quanto pare, era già stata segnalata alla Polizia Municipale.

Subito partiva l’allarme che giungeva così anche ad Enrico Rizzi (nella foto), coordinatore del Partito Animalista Europeo ed originario della provincia di Trapani. La telefonata di quest’ultimo al Comandante della Polizia Municipale di Alcamo dott. Giuseppe Fazio (al quale era già a sua volta pervenuta quella del Sindaco) chiariva però che un primo intervento era già avvenuto. L’unico problema era dovuto al fatto che in quell’area non erano stati visti cani.

Grazie alla disponibilità del Comandante e del Sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre, una volta rintracciata la signora, si provvedeva ad un secondo sopralluogo. La preoccupazione, infatti, era che le abbondanti piogge di queste ore, potessero aggravare lo stato dei due poveri animali con grave pregiudizio per la loro salute.

I cani questa volta sono stati trovati. Non in campagna, dove probabilmente era già passata la Municipale, ma all’interno di una villetta. A darne comunicazione è lo stesso Rizzi. I cani, infatti, venivano legati all’albero solo in coincidenza con l’apertura di un cancello.

Tutto risolto, dunque. Dovuti ringraziamenti al Comandante ed al Sindaco di Alcamo, che a sua volta ringrazia Rizzi per l’interessamento. Una nota dello stesso Rizzi, invece,  informava la signora Dalla Chiesa del buon esito dell’intervento.

Sulla vicenda, però, il proprietario dei cani dovrà pagare qualcosa. Uno dei due animali era infatti sprovvisto di microchip.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati