GEAPRESS – Un biancone, grande e maestoso uccello rapace, è stato soccorso a Castelbianco (SV), nell’entroterra di Albenga,  dai volontari della Protezione Animali.

Il rapace è stato trovato in evidente difficoltà ai margini di una strada di campagna. Un passante, che si trovava da quelle parti, ha avvertito l’ENPA di Savona i cui volontari hanno subito soccorso e trasportato il rapace presso  un Veterinario specializzato di Genova.

Presenta una ferita all’ala ed una seria disidratazione ma, per una diagnosi completa, occorre attendere l’esito delle analisi ematiche ed il tampone del cavo orale.

Il biancone, spiegano dall’ENPA di Savona, trascorre l’inverno nell’Africa subtropicale e arriva in Italia a marzo. Le aree di  nidificazione sono in Abruzzo, Maremma ed Appennino ligure. Nella nostra penisola si stima siano presenti  tra le 200 e le 400 coppie.

La provincia di Savona, riporta sempre l’ENPA, rappresenta una  rotta fondamentale nella migrazione di questi animali. A centinaia, ogni anno, sorvolano sia il corridoio albenganese/finalese che il massiccio del Beigua.  Lo scorso settembre i volontari dell’ENPA ne hanno soccorsi altri due,  trovati feriti a Faie ed Albisola Superiore. Il primo è stato liberato il mese successivo, ancora  in tempo per la migrazione autunnale.  Il secondo, bisognoso di una lunga convalescenza, è ora nel centro di recupero di Bernezzo (CN).

Gli interventi spettano per legge alla Provincia, che però ha già segnalato all’ENPA di non poter garantire neppure l’insufficiente contributo fornito nel 2012. L’associazione ha però deciso di non interrompere il servizio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati