cucciolo
GEAPRESS – Un lamento nei pressi di un cassonetto. Così i volontari dell’OIPA di Agrigento sono riusciti a salvare un piccolo cucciolo di cane che mani sciagurate avevano rinchiuso all’interno di una busta di plastica. Una casualità e di quel cucciolo non si sarebbe saputo niente.

Secondo i volontari, il piccolo animale era rinchiuso in quel sacco, ormai da molto tempo.

Subito raccolto è ora accudito dagli stessi volontari che registrano così l’ennesima violenza riservata ad un povero animale. Un frutto indesiderato di una cucciolata, nata chissà dove. C’è solo da sperare per gli altri cuccioli, visto che le ricerche nei pressi del luogo del ritrovamento hanno dato esito negativo.

Per il piccolo cucciolo, senza il soccorso dei volontari, la morte sarebbe arrivata per soffocamento in mezzo ai rifiuti.

Il cagnolino ancora non ha un nome e nonostante quanto passato si trova in discrete condizioni di salute.

I volontari chiedono per lui un’adozione e per questo è disponibile la mail dell’OIPA di Agrigento: agrigento@oipa.org

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati