cagnetta
GEAPRESS – Il più “classico” e forse potenzialmente pericoloso degli abbandoni. Per chi lo subisce e per chi, invece, rischia di rimanere coinvolto. Questo avviene quando il cagnolino è abbandonato  lungo una strada.

E’ successo un paio di giorni addietro in provincia di Agrigento, dove il coordinatore delle Guardie Eco-Zoofile dell’OIPA siciliana,  Fabio Calì, ha ritrovato legata al guard rail una cagnolina di circa 6 mesi.

Si tratta, probabilmente, di un incrocio tra Shih Tzu e Pechinese. Una cagnolina, riferisce Fabio Calì, dallo sguardo triste ed impaurito.

Il povero animale appariva,inoltre, denutrito e visibilmente disidratato. Per Clea, così è stata ribattezzata la cagnolina, si è ora aperta la possibilità di una nuova vita, subito manifestata ringraziando chi l’ha salvata con un vero e proprio assalto alla ricerca di coccole.

Un tratto stradale particolarmente insidioso, riferisce il coordinatore delle Guardie, che fa presupporre da parte di chi l’ha abbandonata, un intento ben peggiore.  Un abbandono di tarda estate che si sarebbe concluso con il sicuro incidente stradale appena quel nodo si fosse sciolto.

Clea si trova ora accudita dai volontari del rifugio OIPA di San Cataldo (CL), in attesa di essere adottata. Per questo i volontari lanciano l’appello. Per chi volesse adottare Clea, è a disposizione  la seguente mail: guardiecaltanissetta@oipa.org

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati