avorio
GEAPRESS – Almeno 200 zanne di elefanti uccisi nella parte meridionale del Camerun, al confine con il  Gabon, sono state scoperte  presso l’aeroporto internazionale di Yaounde-Nsimalen. Il carico era destinato ad un paese asiatico, confermando in tal maniera una rotta fin troppo volte percossa dai contrabbandieri di avorio.

La polizia è arrivata al sequestro a seguito di una soffiata. E’ attualmente in corso le ricerca dell’ intestatario del carico.

Le zanne appartenevano ad elefanti di tutte le classi di età.

Altre sei zanne di elefante, per un  peso complessivo di 18 chilogrammi, sono state sequestrate in Kenya. L’intervento di polizia è scaturito nell’ambito di una vasta operazione che ha portato alla scoperta di un ingente traffico di legname pregiato esportato illegalmente.

A differenza di recenti altri sequestri, , nel commercio di quest’ultime zanne non sembra che siano coinvolti pastori Masai.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati