Erano in tutto 300 le code di orsetto lavatore, specie protetta, arrivate in un’unico pacco da Hong Kong, all’aeroporto romano di Ciampino. La Procura della Repubblica di Roma ha autorizzato la diffusione della notizia solo ora, ma il sequestro è avvenuto il 19 dicembre scorso.

La spedizione delle code era destinata alla Lombardia dove era stata ordinata da una ditta di lavorazione di pelli ed inserti di pelliccia. L’etichettatura riportava la scritta “fur accessories” fatto che ha insospettito il persone dell’Ufficio delle Dogane di Ciampino che ha avvisato il personale del Servizio Cites del Corpo Forestale dello Stato. Le code sono state sequestrate e affidate ai Forestali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati