gatto
GEAPRESS – La casetta di legno con il cibo ed acqua per i gatti, così come previsto dall’apposito Regolamento Comunale, era stata posizionata dai volontari  all’ingresso del borgo di Lussito, nel Comune di Acqui Terme (AL).

In  tal maniera, sottolineano le Guardie Zoofile dell’ENPA,  si evitava la presenza a terra di contenitori vari che attirano altri animali come gli insetti. Tutte le femmine della colonia erano inoltre state sottoposte a sterilizzazione. Nessuna emergenza sanitaria, insomma. Tutti sani.

Purtroppo, ciò non è bastato ad evitare il dissenso. Pure le minacce di intervento, in non meglio specificata maniera, per eliminare il “fastidio”.

Così si è purtroppo avverato per un gatto bianco e grigio, ritrovato nei giorni scorsi privo di vita in prossimità della casetta. I volontari hanno immediatamente allertato le Guardie Zoofile ENPA che hanno provveduto a recuperare l’animale deceduto per la consegna al Servizio Veterinario ASL di Acqui Terme. Saranno ora  gli accertamenti di rito e dire su un eventuale avvelenamento.

L’ENPA fa presenta a questo proposito, coma  i gatti in libertà sono tutelati dalla Legge 281/91. Vi è poi il Regolamento Comunale Tutela animali, il quale  riconosce e tutela le colonie feline, concedendo tra l’altro  l’autorizzazione ai privati cittadini che vogliano occuparsene fornendo alimenti.

Ogni forma di maltrattamento e/o uccisione è punita dal Codice Penale, per cui chiunque infierisca o metta in atto metodi illeciti nei confronti di questi animali sarà denunciato alla Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati