forestale
GEAPRESS – Presa di posizione dell’UGL – Federazione Nazionale del Corpo Forestale dello Stato, sulla recente dichiarazione del Ministro De Girolamo relativa all’ipotesi di transito degli agenti delle Polizie Provinciali nel Corpo Forestale dello Stato (vedi articolo GeaPress). Per il segretario nazionale dell’UGL-CFS Danilo Scipio in un’ ottica di prospettiva futura, un eventuale passaggio volontario sulla base dei requisiti previsti per l’ingresso nel CFS, potrebbe rappresentare per l’Amministrazione un’occasione storica per incrementare l’organico dell’unica polizia ambientale della nostra Nazione.

E’ bene ricordare – ha dichiarato il Segretario nazionale Danilo Scipio – che la Forestale all’attualità, con un esiguo numero di risorse umane, riesce comunque a svolgere, con grande professionalità e spesso con problemi di operatività, un ruolo primario e fondamentale nel Paese per la tutela e la salvaguardia del patrimonio ambientale ed agroalimentare

L’argomento, ad avviso dell’UGL – CFS, presentarà comunque dei naturali e comprensibili risvolti di natura contrattuale, normativa e giuridica per entrambe le parti,  forestali e provinciali. Questo alla luce  della delicatezza dell’operazione che, sempre ad avviso del sindacato, non potrà certo essere una fusione a freddo.

Invitiamo quindi il Ministro ad aprire fin da subito – ha concluso Danilo Scipio – con i Rappresentanti dei Lavoratori, un confronto interno per giungere ad una proposta precisa e ben ponderata, prevedendo altresì la presenza sindacale nel tavolo tecnico di cui si farà promotrice con il Ministro per gli affari regionali“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati