GEAPRESS – La polizia provinciale lo ha colto con le mani nel sacco. Nel carniere aveva una tortora dal collare orientale, protetta dalla legge. Il cacciatore di San Vito di Narni (TR) è rimasto così bloccato nella rete di oltre cento controlli anti bracconaggio svolti in questi giorni dalla Polizia Provinciale. Sequestro del fucile e delle munizioni. Per un altro cacciatore, questa volta di Amelia (TR) multa di cento euro. Esercitava la caccia non ottemperando alle disposizioni del calendario venatorio. Non aveva, in particolare, l’appostamento fisso. (GEAPRESS).