mucca
GEAPRESS – Con il freddo, l’acqua alta e oltretutto, come già successo in una precedente manifestazione, con il rischio che una mucca potesse cadere in mare. Nonostante l’allarme lanciato ieri dagli animalisti capitanati da Cristina Romieri, del Gruppo Vegan Venezia (vedi articolo GeaPress), questo è quanto sarebbe successo stamani in città.

Una penosa esibizione, affermano Gruppo Vegan Venezia, Gruppo Veganzi, Animali in città e le sezioni veneziane della Lega nazionale per la difesa del cane, LAV, ENPA, OIPA e LAC. Gelo, vento, onde e pure acqua alta; infine una povera mucca caduta in acqua nel Canale della Scomenzera. A quanto sembra la mucca, poi recuperata dai Vigili del Fuoco, è scivolata  tra la motozattera e la riva.

Non crediamo sia stato piacevole il bagno gelido e il terrore provato. L’acqua – spiega Cristina Romieri – non è certo l’elemento naturale di questi animali, costretti poi al non breve viaggio in motozattera“.

Gli animalisti se la prendono anche con il Governatore Zaia che avrebbe pure baciato una mucca. Peccato, affermano gli animalisti, che la realtà dei bovini sia ben altra rispetto a quella propinata. Mega-allevamenti, somministrazioni farmaceutiche, privazioni ivi compreso l’amore materno. Dunque, sembrano dire gli animalisti, niente baci alle mucche senza tener conto delle vita loro riservata.

“È’ questo l’amore che gli allevatori (e il Presidente Zaia) hanno per mucche e vitelli? Non è certo amore – conclude Cristina Romieri – ma neanche rispetto averle costrette a questa penosa manifestazione mediatica e alla grave caduta in acqua”.

Nella giornata di ieri gli animalisti avevano diffidato dallo svolgimento della manifestazione. Anche per questo verrà formalizzata una denuncia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati