pulcini
GEAPRESS – Un video dalle immagini impronibili, quello diffuso dalle associazioni australiane Aussie Farms e Animal Liberation NSW. Un video girato in maniera formidabile in una grossa azienda di quel paese. Uova incubate, pulcini sgusciati e via. Le femmine, in vita per produrre uova. I maschi nel nastro, assieme ai gusci, verso il trituratore.

Questo il destino, sostengono gli animalisti, che l’industria di settore non vuole far vedere.

Il documento delle due associazioni mostra fin dai primi momenti, la vita dei piccoli pulcini sgusciati all’interno degli incubatoi industriali. 50% femmine e 50% maschi, ma il destino di questi ultimi vuole che vengano triturati vivi minuti appena dopo essere nati. Appartengono a varietà ovaiole e l’industria non ha che farsene. Vengono letteralmente ridotti in poltiglia, tritati assieme ai gusci. Una pratica, sostengono gli animalisti, che non è nota ai consumatori che poco sanno anche dello stile di vita che verrà imposto alle femmine. Una vita comunque non lunga, finalizzata solo alla produzione di uova. Stipate senza vedere la luce del sole, verranno uccise appena calerà la produzione. In genere, ogni due anni al massimo, verranno eliminate.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati