cavallo smagrito
GEAPRESS – Pecore zoppe che sarebbero state percosse ogni sera. Questo alla base di una segnalazione pervenuta alle Guardie Zoofile OIPA di Milano, ora intervenute e Senago (MI).

All’interno della proprietà delimitata da recinzioni, sono così stati rinvenute circa 26 capre, 2 caproni, 37 pecore, 110 galline, 10 oche, 15 anatre, 2 cavalli e 2 cani. Le condizioni igienico sanitarie, stante quanto comunicato dall’OIPA, sarebbero state  “disastrose”. In particolare sarebbe stata rilevata la presenza di deiezioni ovunque, detriti ferrosi ed edili, rottami di vario genere, infestazioni di insetti ed esalazioni provenienti da un improvvisato falò di materiale plastico. Non era invece presente al momento del sopralluogo il registro di carico e scarico, mentre  solo pochissimi animali sarebbero stati forniti  di punzonatura. Dunque, riferisce sempre l’OIPA, non si è potuto avere conferma che gli animali fossero effettivamente detenuti per la vendita a scopo alimentare.

Gli ovini non avevano inoltre riparo dalle intemperie, ma c’è di più. Sempre ad avviso dell’OIPA sarebbero apparsi visibilmente sofferenti, denutriti, con arti rotti e gonfi, tanto che alcuni animali non avevano la forza di alzarsi da terra. I due cavalli, un maschio adulto e una puledra, erano risultati legati sotto il sole con corde cortissime che non permettevano loro di muoversi, senza acqua e magrissimi, con ossa visibilmente sporgenti.

Grazie alla collaborazione con Polizia Locale e Carabinieri sono stati identificati sia il custode sia il proprietario del terreno, entrambi di origine egiziana. La Polizia Locale ha posto tutta l’area sotto sequestro penale e i due uomini, già coinvolti in procedimenti analoghi nel comune di Garbagnate, sono stati denunciati per maltrattamento di animali.

Questa mattina  il sopralluogo della Asl di Milano 1, in affiancamento alle guardie zoofile dell’OIPA e alla Polizia Locale. Obiettivo delle guardie zoofile è la loro confisca e il successivo ricollocamento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: