GEAPRESS – Sarà solo una esposizione di bovini, ovini e suini. Nessuna vendita di animali per la tradizionale fiera del Lunedì dell’Angelo di San Gregorio (CT). A controllare sul corretto svolgimento della manifestazione ci saranno una quaranta di uomini delle Forze dell’Ordine.

Questo, stante un comunicato del PAE (Partito Animalista Europeo), quanto confermato dal Comandante della Polizia Municipale di San Gregorio, dott. Giuseppe Pennisi. Lo stesso Comandante avrebbe altresì disposto controlli in merito alla prevenzione dei reati di maltrattamento di animali. Ipotesi di illeciti che, secondo Enrico Rizzi, coordinatore nazionale del Partito Animalista Europeo,  potrebbero invece essersi verificati nelle scorse edizioni. Situazioni mostrate nella documentazione fotografica prodotta dall’ENPA di Catania la quale, in più occasioni, ha denunciato lo svolgimento di tale fiera. “Elementari principi e norme di sicurezza alimentare – precisato Enrico Rizzi –  Molti degli animali venduti nelle scorse edizioni potrebbero tra l’altro essere finiti sulle tavole pasquali“.

Numerose segnalazioni sono ora pervenute anche al PAE. In particolare è stato chiesto un intervento per l’edizione del primo aprile prossimo. Da qui la formale richiesta di accesso agli atti rivolta al Comune di San Gregorio. L’oggetto della richiesta del PAE era proprio la verifica della regolarità della documentazione e le autorizzazioni rilasciate agli organizzatori della fiera.

“Desidero ringraziare il comandante della Polizia Municipale Dott. Giuseppe Pennisi per la disponibilità e la sensibilità mostrata – ha dichiarato Enrico Rizzi –  Lo stesso  mi ha infatti assicurato che ci sarà un’attenta vigilanza da parte delle Autorità affinchè nessuna vendita di animali sia svolta durante la fiera e tutte le normative in materia di benessere animale vengano rispettate“. Per questo il PAE si terrà in contatto, nel giorno di svolgimento della fiera, con il Comandante Pennisi e con il Responsabile delle Guardie Zoofile dell’ENPA di Catania. “Spero che la tradizionale fiera venga svolta senza necessariamente prevedere sevizie e maltrattamenti di animali” – ha aggiunto Rizzi.

Un impegno, quello riferito nel comunicato del PAE, che riguarda tutte le feste e tradizioni locali. Eventi, riferisce il PAE, che possano essere ancora rispettati e tramandati ma rinunciando allo sfruttamento degli animali. “Non sono né merce né oggetti da utilizzare per il divertimento e lo svago dell’uomo ” – conclude Enrico Rizzi.

Già lo scorso 18 marzo il Comandante Pennisi aveva incontrato il Responsagile delle Guardie Zoofile dell’ENPA di Catania Cataldo Paradiso, dopo le polemiche che erano sorte nei giorni antecedenti (vedi articolo GeaPress e fotogallery). Un incontro chiarificatore, aveva commentato l’ENPA di Catania. Già allora il Comandante aveva ribadito il divieto di vendita.

“La verità la sapremo solo lo stesso giorno della Fiera, ma sono fiducioso“, ha dichiarato Cataldo Paradiso precisando come il Comandante ha assicurato la sua stessa presenza sin dalle prime ore del mattino. In aggiunta a ciò, anche adeguati servizi in collaborazione con personale del Corpo Forestale dello Stato e dell’Asp3 Veterinaria. Questo al fine di prevenire ogni tipo di illecito. L’ENPA sarà comunque presente con le sue Guardie Zoofile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati