foie gras II
GEAPRESS – Una tecnica di allevamento vietata in Italia, sebbene la vendita sia consentita. Si tratta del Foie Gras, il paté di fegato d’oca presentato come una prelibatezza.

Dietro tale prelibatezza, però, ci sono tecniche di allevamento sconosciute al grande pubblico ora svelate da una indagine condotta da Essere Animali in Francia, ovvero il principale paese esportatore del paté di fegato d’oca.

“Qui sotto c’è il Foie Gras”. Così l’addetto dell’allevamento spiega mostrando l’addome di un’oca.

Gabbie della stessa grandezza delle oche le quali, due volte al giorno, devono subire un tubo fin nell’esofago che inetta il cibo. La loro breve esistenza passa così, fin quando verranno inserite in acqua elettrificata, per essere stordite fino alla manuale rescissione della carotide. La morte sopraggiunge a testa in giù, per dissanguamento. Una volta uccise vengono spiumate in acqua calda e bruciacchiate per eliminare i residui delle piume. Infine macellate con l’estrazione del fegato.

Scene scioccanti quelle presentate nel filmato di Essere Animali, condotto da Daniela Poggi. L’appello è rivolto alle catene di supermercati che tutt’oggi, in Italia, vendono il Foie Gras. “Con il tuo aiuto – riferisce Daniela Poggi – vogliamo chiedere ai principali supermercati italiani di non vendere più Foie Gras. Qualcuno lo ha già fatto. Se sei d’accordo firma la petizione stopfoiegras.org. Il cambiamento è possibile anche grazie a te“.

VIDEO ESSERE ANIMALI – ATTENZIONE IMMAGINI FORTI

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati