GEAPRESS – Evidentemente il mese di gennaio ha per lui un richiamo particolare. Tyson Larson (nella foto), Senatore del Nebraska prima ha proposto di trasferire dalle sue parti la macellazione dei cavalli che avveniva nell’Illinois, poi ha finito col prendersela con gli animalisti.

La vicenda, infatti, vede in qualche maniera protagonista l’incubo animalista. Tyson, che è anche un provetto cowboy, ha rilevato come il suo Stato sia ottimamente posizionato per esportare sia in Canada che in Messico. Quale migliore occasione per rinverdire l’economia locale? Tra le valutazioni di Larson ha altresì influito il fatto che le Associazioni animaliste americane, a suo dire, nel Nebraska come negli Stati limitrofi, non sono molto diffuse.

Poi, però, fa altre valutazioni, ed eccolo, appena poche ore addietro, farsi promotore di una nuova proposta che vorrebbe punire severamente gli animalisti che riescono ad intrufolarsi, senza permesso, tra le gabbie dei maxiallevamenti del Nebraska. Niente video, fotografie o altri documenti utili a mostrare le condizioni di vita negli allevamenti.

Una nuova proposta ammazza verità che fa seguito ad altre iniziative che caratterizzano quasi sempre Stati poco abitati (lo stesso Nebraska non arriva a due milioni di abitanti) ma dove si concentrano i fortissimi interessi delle lobby degli allevatori americani. Evidentemente, però, anche dove ci sono pochi abitanti, ci sono sempre (almeno nei pensieri dei politici) gli animalisti. 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati