GEAPRESS – Mucche pigiate, con le zampe spezzate, caricate nei trattori, pungolate e picchiate. Tanto poi devono essere ammazzate. Una vergogna che a giudicare dai filmati prodotti da Striscia La Notizia nei macelli di Vicenza ed Avellino, sa tanto di prassi o anche peggio. Che dire del Veterinario di Avellino (vedi Video) che prima si oppone a fare scaricare nel macello le bufale distrutte e poi “per miracolo”, come riferito da Edoardo Stoppa, acconsente …

L’Eurodeputato IdV Andrea Zanoni aveva presentato una interrogazione urgente al Commissario alla Salute e Tutela dei Consumatori John Dalli. La risposta, ora pervenuta, non è delle migliori.

L’UE è al corrente, ma sembra vedere da tutt’altra direzione. Almeno dal 2008 gli uffici europei sapevano, ma nel 2010, nonostante le migliorie registrate in Italia, si era consapevoli che i problemi erano irrisolti. Tanto gravi, evidentemente, da doversi raccomandare alle autorità italiane di adottare azioni appropriate per porre rimedio alla situazione. Secondo Dalli, “la questione è stata sollevata nuovamente nel corso della missione dell’UAV ( l’Ufficio Alimentare e Veterinario europeo) – FVO –  in Italia nel novembre 2011”. Ad oggi se ne attendono i risultati.

Il fatto che nel nostro paese episodi come quelli denunciati da Striscia la Notizia – ha dichiarato l’On.le Zanoni – si ripetono negli anni è uno scandalo che deve finire una volta per tutte. Bisogna andare avanti con i controlli e intervenire severamente”.

Quanto però riferito ancora da Dalli lascia quanto meno perplessi. La UE, a suo dire, affronterà dal gennaio 2012 il problema dell’inosservanza della legislazione comunitaria sul benessere degli animali, fornendo l’UAV di cinque ispettori. Non per l’Italia ma per tutti i 27 stati membri più quelli che esportano verso l’Unione (!). Saranno consacrati al rispetto, secondo quanto riportato nella risposta all’interrogazione dell’On.le Zanoni.

Secondo Zanoni, invece, le misure a protezione degli animali durante il trasporto vanno decisamente rafforzate, dando piena attuazione anche a quanto recentemente adottato dalla Commissione quale il ricorso all’uso di sistemi di navigazione satellitare e una più stretta cooperazione con gli Stati membri.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati