trasporto galline
GEAPRESS – Un camion per il trasporto degli animali con delle teste di gallina che penzolavano fuori dalle gabbie. E’ questa la scena che, secondo una nota diffusa dall’OIPA, avrebbe assistito Elena Arcese, volontaria OIPA di Mantova.

La volontaria ha affiancato il camion e dopo aver visto le condizioni nelle quali si trovavano le galline ovaiole è scattato l’inseguimento in contatto diretto con la Polizia Stradale di Ostiglia la quale, grazie alle indicazioni fornite, ha potuto raggiungere e fermare il camion constatando l’effettiva presenza di galline morte.

Quando il camion si è fermato ho visto non soltanto innumerevoli galline morte, altre visibilmente sofferenti senza nemmeno la forza di tirare su il collo, senza penne, le gabbie erano intrise di feci e uova espulse senza guscio – racconta Elena Arcese – una scena raccapricciante e indimenticabile“.

Sul posto è intervenuto anche il veterinario ASL per verificare le condizioni di trasporto e di salute degli animali.

Le Guardie Ecozoofile OIPA della delegazione di Mantova stanno ora indagando per capire luogo di provenienza e destinazione del carico.

Troppo spesso assistiamo a queste scene, gli animali che siano da carne, da latte o da uova, meritano sempre e comunque rispetto e di vivere una vita dignitosa – sostiene Lara Dalloli delegata Oipa Mantova – in questo caso grazie alla prontezza di Elena Arcese ed alla collaborazione delle Forze dell’Ordine qualcosa cambierà nella vita di quelle galline, ma servono più controlli da parte di tutte le autorità preposte!”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati