gallina resti
GEAPRESS – Dopo le pelli di ovino a Casagiove (vedi articolo GeaPress) le zampe di gallina a Capua (CE). I centri abitati si trovano  a pochi chilometri di distanza. Per gli animalisti, chiari segnali di una macellazione clandestina ancora molto diffusa.

A ritrovare le zampe di gallina è stato, nella giornata di venerdi, Marco Cocco, volontario animalista molto impegnato nel soccorso degli animali di strada.

Le zampe erano state gettate nei pressi di un tombino e ad un primo esame si presentavano ancora molto fresche. Qualcuno aveva cioè macellato della galline ed i resti erano stati gettati in strada. Probabilmente  una macellazione casalinga conclusa con il lancio dei resti per i cani.

Tali ritrovamenti non sono affatto  inusuali specie in alcune regioni del sud Italia.

Nel recente passato, nella città di Palermo, è avvenuto il ritrovamento di una testa di toro in un cassonetto (vedi articolo GeaPress)  e dei resti di un cavallo nell’immondizia nei pressi di una scuola (vedi articolo GeaPress). Gli animalisti hanno più volte lamentato l’estrema lentezza nella rimozione dei resti. Nel caso della testa di toro, si inscenò pure una manifestazione in strada.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati