GEAPRESS – Il camion con i cavalli è stato fermato dalla Polizia Stradale di Aosta al traforo del Monte Bianco lo scorso venerdì. Un autocarro con rimorchio che proveniva da Sant Germain Les Arlay. All’interno 23 cavalli non domati. Sembra, infatti, che gli animali fossero abituati a stare in spazi aperti, questo secondo quanto avrebbe appurato la Polizia. Gli animali erano destinati al macello. Tra questi gli animali, vi era pure una cavalla con puledro.

Il camion era diretto in Puglia, a San Giorgio Ionico (TA). Un viaggio molto lungo stimato dalla Stradale in 36 ore e più. Al momento del fermo i cavalli avevano viaggiato già 12 ore di seguito. La Polizia si è resa subito conto che il camion non era a norma. Gli animali, in particolare, erano trasportati senza le obbligatorie paratie divisorie. Espediente spesso messo in atto per aumentare il vano di carico, quasi del doppio.

Parrebbe, inoltre, che i cavalli non avessero potuto godere delle pause previste per il trasporto. I controlli veterinari svolti dall’UVAC di Torino, hanno poi rilevato lo stato di stress degli animali che potrebbero aver compromesso la stessa possibilità di consumo umano per via dell’accumulo di acido lattico. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo mentre i cavalli sono stati portati in una stalla di Michelino, in provincia di Torino, per essere rifocillati. Qui sono stati almeno fino a ieri, ma potranno continuare il loro viaggio verso il macello pugliese se trasportati rispettando le norme di legge.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati