GEAPRESS – Sono 1300 le galline che in queste ore si stanno abbattendo in una allevamento di galline ovaiole a San Lorenzo del Vallo, in provincia di Cosenza. Nell’allevamento, infatti, è stato riscontrato un focolaio del virus dell’influenza aviaria, sebbene a bassa patogenicità, in due volatili su un campione di trenta esaminati. La presenza del virus è confermata dal Ministero della Salute.

Appena il mese scorso un’altra segnalazione (vedi articolo GeaPress) relativa a due allevamenti avicoli, di cui uno con fini amatoriali, dell’Emilia Romagna. Lo scorso novembre, inoltre, la scoperta di altri due focolai, sempre a bassa patogenicità, in un allevamento di tacchini della Basilicata (vedi articolo GeaPress).

Il decorso dell’influenza è breve e senza particolari preoccupazioni per la salute degli uccelli. Questo nel caso di virus a bassa patogenicità. La difesa delle produzioni, però, impone l’abbattimento di tutti gli animali dell’allevamento. Attorno all’allevamento, così come imposto dal dlgs n.9 del 25 gennaio 2010, è stata individuata una fascia di protezione di un chilometro. Per fortuna, nell’ultimo caso in questione, non vi erano altri allevamenti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati