edoardo stoppa
GEAPRESS – Il fatto, ormai noto, è stato presentato ieri sera a milioni di telespettatori. Un allevamento di cani nella provincia bolognese divenuto oggetto dell’ intervento di Edoardo Stoppa in uno dei servizi che di certo sarà destinato a suscitare molte polemiche.

L’inviato di Striscia, infatti, è piombato nel momento giusto in un locale ove sarebbe stato soppresso un cane. Soppressione che, a detta di Striscia La Notizia, non sarebbe stata giustificata.

Sul caso è probabile che indagherà  la Magistratura anche perchè, a seguire l’intervento di Striscia, nei luoghi ha fatto poi seguito l’irruzione il Corpo Forestale dello Stato ed il successivo scavo di una fossa ove sarebbero stati scoperti cani morti. Indagini verosimilmente ancora in corso visto che il Corpo Forestale dello Stato non ha rilasciato alcun comunicato e, così sembra, avverrà anche nei prossimi giorni.

Per l’ENPA quanto parrebbe evincersi dal servizio di ieri, sembra predisporre uno scenario grave e sconcertate, quale la supposta uccisione dei cani. Per questo la Protezione Animali ha già dato mandato al proprio ufficio legale di presentare un esposto alla Procura della Repubblica e di porre in essere tutte le iniziative necessarie a tutela degli animali ma anche per fare definitiva chiarezza sulla vicenda.

Se i fatti documentati dal servizio di Striscia la Notizia venissero confermati – dichiara la Protezione Animali – ci troveremmo in presenza di una serie di reati ignobili e ripugnanti; di crimini orribili, compiuti con il coinvolgimento di chi invece di adempiere al proprio dovere avrebbe violato regole deontologiche e penali”.

L’Enpa segue da vicino lo sviluppo delle indagini per far valere ogni eventuale responsabilità non soltanto in sede penale e civile ma anche professionale. Per questo, la Presidente Carla Rocchi ha chiesto un immediato intervento al Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari di Bologna”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati