GEAPRESS – Un vero e proprio incubo, fatto di bovini morti da tempo e sommersi dalla lettiera, altri denutriti, alla catena, oppure liberi ma in una stalla ricolma di sporcizia. Tutto attorno, acqua abbondante e pascoli, ma ai poveri animali era impedito andare.

Questa la scena che si è presentata al Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Bagno di Romagna (FC), intervenuti in forza congiuntamente ai Veterinari dell’Asl territorialmente competente. Due i bovini morti da tempo e quasi totalmente coperti di lettiera, un terzo animale era invece in stato preagonico, altri trenta alla catena di cui 20 in stato di denutrizione e dieci senza acqua, 28 vitelli liberi in una stalla sporca e costretti a muoversi in quasi mezzo metro di lettiera. Incredibile, poi, le condizioni dei 50 ovini, non solo detenuti nelle stesse condizioni igieniche, ma anche non tosati, in piena estate! A completare lo squallore, pure un deposito di ferro vecchio.

Il proprietario, secondo quanto potuto verificare dagli inquirenti, non aveva particolari emergenze di natura economica e lo stato nel quale sono stati ritrovati gli animali, rimane di fatto inspiegabile. Aveva pure rifiutato l’aiuto dei vicini, evidentemente accortisi della malora dei luoghi. Stesso atteggiamento di chiusura anche nei confronti della Forestale e dei veterinari dell’ASL.

Subito disposta la liberazione degli animali, in grado ancora di deambulare, nei pascoli circostanti, ricchi di acqua pulita, mentre per gli interventi straordinari nella stalla, ed il ripristino di accettabili condizioni igieniche, è stato richiesto l’intervento degli esperti dell’ARPA, l’Agenzia ambientale della regione.

Il proprietario, di anni 55enne, dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria per i reati di maltrattamento e la morte di animali e per l’accumulo e il mancato smaltimento dei rifiuti secondo la normativa vigente. La Forestale ed i Veterinari dell’Asl continueranno a monitorare quotidianamente il posto al fine di controllare lo stato di benessere degli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati