GEAPRESS – A vederli in fotografia, non si noterebbero grandi differenze rispetto agli allevamenti intensivi, specie se viene tenuta in considerazione la superficie destinata agli animali come nel caso delle scrofe degli allevamenti regolari. Quello scoperto dai Comandi provinciali del Corpo Forestale dello Stato di Avellino e Benevento, era però abusivo.

L’intervento, che si è avvalso della presenza del persona dell’ASL veterinaria di Avellino, ha comportato il sequestro della stalla di località Fellettiello nel Comune di Roccabascerana (AV). Allevamento irregolare, privo della necessaria documentazione di legge, consistente in 21 animali del peso pari a circa un quintale cadauno. Alcuni suini, inoltre, presentavano precarie condizioni di salute mentre la stalla non è risultata tra quelle registrate dall’ASL.

Il controllo è scaturito nell’ambito dell’attività volta al contrasto delle frodi agro alimentari ed in particolare nel settore zootecnico. Ispezioni che continueranno nei prossimi giorni. Secondo il Corpo Forestale, poteva sussistere il rischio dell’immissione nel mercato di carne priva di tracciabilità e con le ovvie conseguenze per la salute pubblica.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati