cavallo
GEAPRESS – Intervento dei Carabinieri di Andria che hanno provveduto a denunciare alla competente Autorità Giudiziaria, tre persone accusate di omessa comunicazione relativa a una macellazione domiciliare e mancata registrazione e identificazione degli animali macellati che sarebbero stati tenuti presso il proprio domicilio.

Le indagini, che hanno portato a quello che i Carabinieri definiscono un allevamento clandestino, sono partite nel momento in cui i militari hanno notato alcune persone scaricare da una vecchia utilitaria parcheggiata nei pressi di una macelleria, delle carcasse equine occultate con improvvisate buste in cellophane. Gli accertamenti sono stati estesi al domicilio dei denunciati, nonchè proprietari della macelleria,, consentendo di rinvenire due equini vivi all’interno di un autocarro, nonché, occultati in un capannone di pertinenza, interiora di vari animali unitamente ad altre carcasse equine con segni di recente macellazione, in cattivo stato di conservazione ed in ambiente non igienico.

Alla luce di ciò, i tre sono stati denunciati. Sul luogo è intervenuto altresi personale dell’ASL/BAT.

I due animali, di cui non è stato possibile risalire alla provenienza, sono stati sequestrati ed affidati ad un maneggio della zona, mentre la carne macellata è stata, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, distrutta a spese dei denunciati.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati